I piatti con cui stupire i tuoi ospiti al pranzo di Natale - Robert Cutty
19554
post-template-default,single,single-post,postid-19554,single-format-standard,bridge-core-2.9.4,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-29.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,qode-wpml-enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive

3 ricette con cui stupire i vostri ospiti al pranzo di Natale

Pasta dei biscotti

3 ricette con cui stupire i vostri ospiti al pranzo di Natale

Per i milanesi, il 7 dicembre rappresenta una delle giornate più importanti dell’intero periodo natalizio. È proprio in questa data infatti che si festeggia Sant’Ambrogio, patrono di Milano, e che – stando alla tradizione – si può cominciare ad addobbare la propria casa in vista del Natale.
Ma Sant’Ambroeus non è solo il momento perfetto per albero e palline: lo è anche per cominciare a cucinare cotechino e lenticchie, pandoro farcito, e tutte le più classiche ricette invernali.
Quando si è alla ricerca delle pietanze perfette con cui sorprendere i propri ospiti durante pranzi e cene natalizie, la fonte migliore a cui affidarsi è indubbiamente Il Cucchiaio d’Argento. I piatti suggeriti dal ricettario più rinomato d’Italia sono veramente tantissimi, e soddisfano i gusti di tutti, da quelli dei grandi fino a quelli dei più piccini.

Curiosi di scoprire le nostre tre ricette preferite? Le trovate tutte qui sotto 👇🏼

Lenticchie in umido

Piatto di Natale lenticchieUn classico su tutte le tavole di Natale, le lenticchie in umido sono uno dei piatti che non può assolutamente mancare nel periodo invernale. Consumate principalmente a Capodanno, ma spessissimo preparate anche a Natale, le lenticchie sono le protagoniste della famosa leggenda sulla prosperità: mangiarle durante la cena dell’ultimo dell’anno è infatti considerato di buon auspicio.

Come ci insegna Il Cucchiaio d’Argento, per preparare delle ottime lenticchie in umido per 4 persone servono:

            • 250g di lenticchie
            • 1 cipolla
            • 30 g di pancetta a cubetti
            • 1 costa di sedano
            • 400 g di polpa di pomodoro
            • 1 carota
            • 1 foglia di salvia
            • Olio extravergine di oliva
            • Sale e pepe q.b

Il tempo di ammollo delle lenticchie è di 2 ore, quello di preparazione è di soli 20 minuti, e quello di cottura è di 1 ora e 35 minuti. Per vedere la ricetta completa, correte sul sito del Cucchiaio d’Argento!

Rotolo di tacchino in crosta di pancetta

Piatto di Natale tacchinoSe, per il pranzo di Natale, vi siete ritrovati con l’arduo compito di dover preparare il secondo di carne, puntate tutto su questa ricetta. Veloce da preparare e più facile di quanto sembri, il rotolo di tacchino in crosta di pancetta sarà la vostra carta vincente per lasciare tutti i commensali a bocca aperta.

Ecco tutto quello che vi serve per preparare quest’opera d’arte:

  • 1 kg di fesa di tacchino in una sola fetta
  • 100 g di pancetta affumicata tagliata a fettine sottili
  • 15 pomodori secchi sott’olio
  • 150 g di ricotta
  • 4 foglie di basilico fresco
  • 40 g di mandorle
  • 20 g di pinoli
  • 50 g di pecorino stagionato
  • olio extravergine di oliva
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • Rosmarino
  • Sale e pepe q.b.

Potete trovare la ricetta completa (da leccarsi i baffi) direttamente sul sito de Il Cucchiaio d’Argento!

Mousse al gorgonzola, datteri e semi caramellati

Piatto di Natale mousseSe siete alla ricerca dell’antipasto perfetto con cui stupire i vostri ospiti, fidatevi di noi: puntate tutto sulla mousse al gorgonzola, datteri e semi caramellati. Un piatto sicuramente fuori dagli schemi della tradizione, ma del quale tutti chiederanno il bis. Di seguito trovate gli ingredienti per 6 persone:

  • 100 g di gorgonzola di capra
  • 200 g di robiola di capra
  • 1 cucchiaio di Porto bianco
  • 1 dl di panna fresca
  • 4 datteri disidratati
  • 30 g di semi di girasole tostati
  • 40 g di zucchero di canna
  • Sale e pepe nero q.b.

Di nuovo, potete trovare la ricetta integrale al sito del Cucchiaio d’Argento.

Tutti pronti a mettervi ai fornelli?

No Comments

Post A Comment