Live streaming: la soluzione per i tuoi eventi ai tempi del Covid-19 - Robert Cutty
20307
post-template-default,single,single-post,postid-20307,single-format-standard,bridge-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-20.5,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Live streaming: la soluzione per i tuoi eventi ai tempi del Covid-19

Ragazzo in video call live streaming

Live streaming: la soluzione per i tuoi eventi ai tempi del Covid-19

L’avvento del Coronavirus ha letteralmente segnato un’epoca, oltre ad aver completamente stravolto le nostre vite. Tutte le cose che siamo sempre stati abituati a fare, a partire dalla spesa fino al più affettuoso gesto di un abbraccio, non possono più essere fatte con la stessa leggerezza e spensieratezza con cui le facevamo prima. Questa situazione ci sta così portando a rivalutare il modo in cui siamo abituati a dare per scontate certe azioni.
La più grande sfida davanti alla quale il Covid-19 ci sta ponendo, però, è sicuramente quella del relazionarsi con gli altri. Vedere di persona i propri amici e i propri familiari ci è stato severamente proibito, e sono passate ormai settimane dall’ultima volta in cui molti di noi sono riusciti a vedere – banalmente – anche solo i propri colleghi.
Ma ciò che è fondamentale è fare di necessità virtù, e riuscire a trovare lo stesso i mezzi per perseguire i propri obiettivi.

Che la nostra volontà sia quella di vedere gli amici, o di fare un meeting con tutti i colleghi, abbiamo la soluzione a portata di browser: il live streaming. Sono infatti tantissime ormai le piattaforme che ci permettono di essere vicini agli altri anche quando non possiamo esserlo fisicamente.
In particolare, se siete alla ricerca di applications che permettano di fare grandi eventi e riunioni con i membri della vostra azienda, ci sono 6 programmi di live streaming che possono fare proprio al caso vostro.

Google Hangouts Meet & Microsoft Teams

Ragazza al computer in conferenza live streamingIndubbiamente le due piattaforme più usate in questo periodo di quarantena, Google Hangouts Meet e Microsoft Teams sono perfette sia per le riunioni tra pochi colleghi, che per la promozione di un vero e proprio evento online.

Google Hangouts Meet ha tre tipologie di membership, che spaziano dalla Basic (max. 100 persone), alla Business (max. 150 persone) fino alla Enterprise (max. 250 persone). Ognuno dei tre piani permette anche la condivisione live di fogli di lavoro, e offre la possibilità di accedere alla funzionalità sia privata che pubblica della live chat Google.

Anche Microsoft Teams ha tre differenti piani a pagamento, ognuno dei quali permette video conferenze con un massimo di 250 persone, ed eventi online fino a 10.000 persone. Se lavorate negli eventi, o state progettando di dar vita ad un grande evento virtuale, questa è sicuramente la piattaforma che fa al caso vostro!

Zoom

Zoom è un’altra application che sta riscuotendo un gran successo nel mondo delle conferenze in live streaming. Una delle sue features più amate dagli user è quella di “screen share”, che permette appunto una condivisione immediata del proprio schermo con tutti gli altri partecipanti al meeting.
Zoom è un servizio molto veloce e facile da usare: per invitare i propri colleghi ad unirsi alla call è sufficiente inviare loro un link, saltando i lunghi passaggi della creazione di un account per chi non lo possiede.
I piani a pagamento di questa piattaforma sono 4, ovvero quello Pro (max. 100 persone), Business (max. 300 persone),  Enterprise (max. 500 persone) e Enterprise Plus (max. 1.000 persone). Come possiamo notare, questo servizio ha una capacità maggiore rispetto a quella di Google Meet e Microsoft Teams.

Cisco Webex

Uomo in un corridoio in video callMolto usato soprattutto dalle grandi aziende, Cisco Webex riesce a garantire un’altissima qualità di immagini e audio, cosa che lo rende una delle piattaforme preferite sul mercato.
Anche qui abbiamo a disposizione tre tipi differenti di membership, che includono la Starter (max. 50 persone), la Plus (max. 100 persone) e la Business (max. 200 persone). I prezzi dei piani a pagamento risultano essere nettamente superiori a quelli degli amatissimi Google Hangouts Meet e Microsoft Teams, soprattutto in paragone al numero massimo di persone che possono essere coinvolte all’interno di un meeting, ma la qualità ne giustifica il costo.

Adobe Connect

Anche il grande brand Adobe ha deciso di dare vita alla propria piattaforma di live streaming, mettendo sul mercato Adobe Connect.
Questo risulta essere un mezzo veramente potentissimo quando si parla di webinar e grandi conferenze. Infatti, permette di includere nei live meeting fino a 1.000 utenti. Completamente customizzabile e personalizzabile dal punto di vista del layout, Adobe Connect offre una prova gratuita di ben 90 giorni a tutti i nuovi utenti. Un’offerta decisamente imperdibile per chi ha in piano grandi conferenze in live streaming!

Slack

Last but not least, anche Slack è un ottimo strumento quando si tratta di conferenze in live streaming.
La sua grande potenza risiede nella capacità di garantire agli user tantissime features. Tra le più importanti, ricordiamo la live chat – funzionante sia durante le video calls che come semplice mezzo di messaggistica -, le live calls pubbliche e con tanti partecipanti e quelle invece private, alle quali possono accedere solo gli utenti invitati.
Insomma, se siete alla ricerca di una piattaforma che metta la comunicazione via video e via live chat sullo stesso piano di importanza, Slack è esattamente ciò che fa per voi.

No Comments

Post A Comment

Call Now Button